ANZIANA DISABILE SOCCORSA DAI VIGILI DEL FUOCO DI PORDENONE

Intervento particolare per i Vigili del Fuoco di Pordenone quello di questa mattina, a Fontanafredda.

Una persona con disabilità motorie, in sedia a rotelle e residente al sesto piano di un edificio, non riusciva ad uscire di casa per recarsi dal medico in conseguenza di un guasto improvviso all’ascensore. Un tale impedimento non rappresenta forse un problema per la maggioranza delle persone ma per lui si, visto che altrimenti non poteva scendere autonomamente i sei piani di scale che per raggiungere l’auto con cui sua madre lo avrebbe accompagnato alla visita medica. Così ha attivato i vigili del fuoco di Pordenone che si sono portati sul posto e lo hanno aiutato a scendere impiegando specifiche tecniche apprese nei corsi di formazione.

Durante il servizio i vigili del fuoco sono impegnati in innumerevoli tipologie di intervento che ordinariamente vengono associate a incendi e incidenti, o comunque soccorso tecnico, ma in realtà vanno a toccare sfumature di ogni genere, tra queste anche l’aiuto a coloro che non sono in grado di risolvere in autonomia quello che invece molti altri riescono a fare, proprio come in questo caso.

Le tecniche di evacuazione di una persona in sedia a rotelle fanno parte del percorso formativo di un soccorritore e possono essere estese anche ad altre situazioni. L’immagine allegata è di repertorio, tratta da “Help For All”, un’app per smatphone con sistema operativo Android e realizzata dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco con lo scopo di insegnare le tecniche più appropriate per soccorrere una persona con disabilità. Non solo disabilità motorie, ma anche sensoriali (cecità e sordità) e cognitive (Sindrome di Down e autismo). Tale strumento, scaricabile gratuitamente online, può rappresentare un’utile risorsa non solo per i soccorritori, ma anche per le persone vicine che potrebbero essere coinvolte nell’azione di aiuto. Proprio per questo l’app è presente sui cellulari di servizio dei capi squadra a cui possono attingere anche al momento del bisogno.

Su queste tematiche nell’ambito del Corpo Nazionale VVF opera da tempo uno specifico Osservatorio sulla sicurezza e il soccorso delle persone con esigenze speciali, con cui collabora attivamente anche il Comando di Pordenone.