CNA FVG. LIGNANO, PIOVONO MULTE VERBALI PER GLI ARTIGIANI CHE PARCHEGGIANO I FURGONI DAVANTI AI CANTIERI

Piovono multe sugli artigiani a Lignano. Dopo mesi di inattività, impiantisti ed edili stanno lavorando alacremente soprattutto nei luoghi di villeggiatura. Peccato che, dovendo spostare spesso mezzi e furgoni per raggiungere i diversi cantieri del paese, non sempre riescano a trovare posto nelle aree destinate alle operazioni di carico e scarico. Non resta, quindi, che parcheggiare sulle strisce blu, sebbene non sempre sia possibile o agevole pagare pochi centesimi per soste spesso molto brevi. Risultato: multe a bizzeffe e zero flessibilità da parte degli ausiliari del traffico.

A segnalare il problema è il presidente CNA Latisana, Gianni Faggiani, anch’egli raggiunto da un paio di verbali a Lignano Sabbiadoro per aver lasciato momentaneamente il veicolo di lavoro davanti ad alcuni cantieri in via Millefiori e via Codroipo. “Ci rendiamo conto che il parcheggio nelle strisce blu va pagato – riferisce -, ma per noi artigiani diventa difficile, ogni volta che ci spostiamo tra le vie di Lignano per scaricare le attrezzature, trovare parcheggio per una sosta temporanea. Gli stalli riservati per carico e scarico merci spesso sono occupati dalle auto, quindi non abbiamo altra scelta. Noi lavoratori veniamo sanzionati proprio in un momento in cui, forse, si potrebbe chiudere un occhio, considerato che stiamo finalmente ripartendo dopo un faticoso anno”.

Gli impiantisti della CNA non chiedono previlegi, “ma almeno un pass a tariffa agevolata – propone Celestino Bulfon della CNA Latisana settore Nautica -, che consenta di parcheggiare, e di lavorare, in serenità tutta la città di Lignano”.