CYBERSECURITY 2021

John Toniutti, di San Vito di Fagagna (Udine), studente al terzo anno dell’Itis “Arturo Malignani”, e, per l’Università di Udine, Matteo Cavallaro, originario di Catania, studente del corso di laurea magistrale in Informatica, e Gianluca Macrì, di Verzegnis (Udine), studente della laurea triennale in Informatica. Sono questi, rispettivamente, primo, secondo e terzo classificato, i vincitori della gara locale della quinta edizione del progetto nazionale Cyberchallenge.it che punta a scoprire e valorizzare i talenti “cyber” tra i giovani fra i 16 e i 23 anni. Si tratta di un progetto del Laboratorio nazionale di CyberSecurity del Consorzio interuniversitario nazionale per l’informatica. Quest’anno ha coinvolto 30 atenei, tra cui quello friulano che partecipa con il laboratorio di CyberSecurity del Dipartimento di Scienze matematiche, informatiche e fisiche, con il supporto di beanTech, Danieli Automation e GLP.

A livello locale, 20 studenti, selezionati su oltre 180 candidati, hanno seguito un percorso di formazione da marzo a maggio, culminato in una gara e, oggi, nella premiazione dei vincitori tenutasi all’Università, nel parco di palazzo Antonini.

Alla premiazione hanno partecipato, per l’Università di Udine, il rettore Roberto Pinton, il direttore del Dipartimento, Gian Luca Foresti, e il coordinatore della CyberChallenge udinese, Marino Miculan. Inoltre, per i sostenitori dell’iniziativa, Massimiliano Anziutti per beanTech, Jarno Calderini e Michele Codutti per Danieli Automation, Roberta Rinaldi per GLP.