DISCARICA PECOL DEI LUPI A CORMONS. REGIONE FVG VICINA AI COMUNI

“La Regione è al fianco dei sindaci per trovare, nel più breve tempo possibile, una soluzione tecnica all’annosa questione della discarica di Pecol dei Lupi. L’obiettivo di tutti è di non aumentare le tariffe ai cittadini che non devono assolutamente pagare le conseguenze di questa situazione. Insieme ai tecnici regionali, cui va la nostra massima fiducia, stiamo valutando le ipotesi percorribili che devono rispondere a criteri di buon senso nel pieno rispetto della normativa vigente e delle decisioni assunte dalla magistratura”. Lo ha affermato l’assessore alla Difesa dell’ambiente, Fabio Scoccimarro, nel corso dell’incontro in videoconferenza con i sindaci dei Comuni soci di Isontina Ambiente dedicato alla discarica di Pecol dei Lupi. Nel ricordare che l’ordinanza del governatore Fedriga del 30 aprile 2021 non è stata l’espressione di una volontà politica della Giunta, bensì un atto dovuto nei termini e nei contenuti ai sensi dell’art. 191 del Decreto Legislativo 152/2006, l’assessore Scoccimarro ha ribadito il costante impegno della Regione nel superare altre importanti criticità di carattere ambientale in Friuli Venezia Giulia. “Grazie al nostro deciso intervento – ha sottolineato Scoccimarro – ci siamo messi alle spalle situazioni molto pesanti come quella della Ferriera di Trieste, stiamo lavorando affinché il polo chimico-farmaceutico di Torviscosa sia improntato alla sostenibilità ambientale e stiamo facendo squadra fra istituzioni e magistratura per arrivare a interpretazioni normative univoche e condivise sul tema dei dragaggi”. “Anche in questo caso non lasceremo soli i sindaci – ha aggiunto l’assessore – così come abbiamo fatto negli ultimi anni, destinando 500mila euro ai Comuni soci di Isontina Ambiente per scongiurare un aumento delle tariffe a danno di chi vive e lavora in quel territorio”. “Quando si affrontano problemi di natura ambientale, molto spesso le criticità sono di carattere esclusivamente tecnico e vanno risolte – ha concluso Scoccimarro – con l’aiuto di tutti i soggetti coinvolti per il bene dei cittadini”.