FRIULITV WEBGIORNALE LE ALTRE NOTIZIE

COVID-19 IN FVG Oggi in Fvg su 3.798 tamponi molecolari sono stati rilevati 667 nuovi contagi, con una percentuale di positività del 17,56%. Sono inoltre 7.322 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 934 casi (12,76%). Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 41 mentre i pazienti ospedalizzati in altri reparti sono 354. Lo ha comunicato il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. Sulla diffusione del virus, la fascia d’età più colpita è 0-19 anni (20,99%), seguita in maniera uguale da 40-49 e 50-59 (17,99%), I casi positivi odierni sono composti per il 50,72% da maschi per il 49,28% da femmine. Oggi si registrano 4 decessi: una donna di 91 anni di Gemona del Friuli (deceduta in ospedale), un uomo di 84 di Trieste (ospedale), una donna di 83 di Pordenone (ospedale) e una donna di 67 di Monfalcone (ospedale).

BILANCIO POLFER FVG DURANTE LE FESTE. Sono 5.842 persone controllate, e inoltre è stato effettuato un arresto, 10 persone sono state denunciate e 15 sanzionate amministrativamente: sono i principali risultati conseguiti dalla Polizia ferroviaria Fvg nelle festività appena trascorse, grazie all’intensificazione dei servizi di controllo nelle stazioni e a bordo treno, anche in funzione del rispetto delle norme anti Covid. Nel complesso sono stati 385 i servizi di pattuglia nelle stazioni e 32 quelli a bordo di 64 treni. 22 i servizi antiborseggio in abiti civili, potenziati per prevenire e contrastare reati come furti e truffe, solitamente in aumento nei periodi di festa anche in ragione del maggiore afflusso di passeggeri.

COVID-19 FVG NUOVI POSTI LETTO IN AREA MEDICA. “In questa fase epidemiologica le Aziende sanitarie hanno adottato la stessa modalità di riorganizzazione riducendo l’attività chirurgica del 40%, preservando gli interventi oncologici e quelli di fascia A e rivedendo le attività di Day surgery ed ambulatoriali. La comparsa di focolai nei reparti ospedalieri obbliga a repentine riconversioni talvolta di interi reparti. Da domani saranno attivati 15 posti letto in area medica a Palmanova e, a breve, 4 a Udine. Sempre domani ne verranno attivati 4 in terapia intensiva a Gorizia che potranno essere ampliati a 8 non appena rientrerà il personale Covid positivo”. Lo rende noto il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute Riccardo Riccardi che, al termine dell’unità di crisi, dà il quadro della situazione delle Aziende sanitarie e degli istituti Cro di Aviano e Burlo Garofolo di Trieste. “Il problema più importante resta la mancanza di personale, assente perché Covid positivo, No Vax o differito – ha indicato Riccardi -. Nel caso in cui dovessero essere aperti ulteriori posti letto nelle terapie intensive, questo esigerebbe una drastica riduzione dell’attività chirurgica. Il sistema sanitario continua a lavorare in rete tra le direzioni sanitarie e i dipartimenti di Anestesia e Rianimazione per dare un’assistenza omogenea sul territorio” ha aggiunto il vicegovernatore.

omar
info@friulitv.net