FRIULITV WEBGIORNALE NOTIZIE DEL MATTINO

INCIDENTI IN PROVINCIA DI UDINE. Due sinistri della strada registrati nella notte in Provincia di Udine. Il primo poco dopo l’una a Lignano Sabbiadoro dove un uomo alla guida del proprio mezzo ha perso il controllo abbattendo una pensilina della fermata degli autobus. Nell’impatto ha riportato lievi ferite già dimesso dopo la visita sanitaria al pronto soccorso di Latisana. Il secondo sinistro a Gemona del Friuli. Un ragazzo di 21 anni finito fuori strada. In questo caso per lui ricovero all’ospedale di Udine per le ferite riportate a seguito dell’impatto. In entrambi i casi oltre ai sanitari del 118, presenti i carabinieri per i rilievi e i vigili del fuoco per il recupero dei mezzi e la messa in sicurezza.

 

VACCINATI E GUARITI. PER LORO LE MASCHERINE FFP2. “Le disposizioni di quarantena precauzionale impartite dalla Direzione centrale Salute della Regione alle Aziende sanitarie sono mutate a far data dal 31 dicembre 2021”. Lo evidenzia il vicegovernatore Riccardi Riccardi. “Le novità – ha spiegato Riccardi – riguardano solo i vaccinati con ciclo completo, o guariti da Covid-19, da 120 giorni o meno e i vaccinati che abbiano ricevuto la dose di richiamo del ciclo primario (booster)”. Per tali categorie le disposizioni di quarantena precauzionale impartite precedentemente al 31 dicembre nei confronti dei contatti stretti dei soggetti confermati positivi sono annullate. Ai vaccinati con ciclo completo, o guariti da Covid-19, da 120 giorni o meno e ai vaccinati che abbiano ricevuto la dose di richiamo del ciclo primario (booster) in contatto con positivi, viene fatto obbligo di auto-sorveglianza nelle seguenti modalità: devono indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo Ffp2 fino al decimo giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto con soggetti confermati positivi al Covid-19; devono, in caso di comparsa dei sintomi, effettuare immediatamente un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione dell’antigene Sars-Cov-2, e se ancora sintomatici, devono ripeterlo al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto con il caso positivo. Nel caso in cui il test sia effettuato presso centri privati abilitati, è necessario trasmettere alla Azienda sanitaria il referto negativo, anche con modalità elettroniche, per determinare la cessazione del periodo di auto-sorveglianza (le strutture regionali autorizzate sono già abilitate all’invio di tutti i dati necessari).

Redazione
info@friulitv.net