GIORNATA MONDIALE DEL DONO DEL SANGUE

“Il consuntivo 2020 registra ben 80mila donazioni di sangue in Friuli Venezia Giulia su 3 milioni totali dell’intero Paese. Un risultato significativo ottenuto grazie ai donatori, al sistema del volontariato, al sistema sanitario regionale e alle Forze dell’ordine, che si sono generosamente messe a disposizione della collettività in un momento complesso come quello pandemico. Nonostante l’emergenza sanitaria, che ha ridotto i movimenti e richiesto maggiori procedure di sicurezza, lo scorso anno le donazioni sono addirittura cresciute: è un’ulteriore prova che la nostra regione ringrazia e non dimentica. La generosità e la perseveranza dei donatori del Friuli Venezia Giulia ha permesso, anche in un periodo difficile, di garantire l’autosufficienza della nostra regione per quanto riguarda la necessità di sangue e anche di dare un contributo rilevante al resto del Paese”.
È questo il messaggio lanciato dal vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, alla celebrazione della Giornata mondiale del donatore di sangue svoltasi all’Ospedale di Pordenone, alla presenza dei vertici dell’Azienda sanitaria Friuli Occidentale, dei rappresentanti della prefettura e delle Forze dell’ordine e di soccorso, oltre che delle associazioni dei donatori di sangue.