GIRO D’ITALIA. ALESSANDRO DE MARCHI LA NUOVA MAGLIA ROSA

Nella storia del Giro d’Italia il Friuli Venezia Giulia iscrive il nome di un suo corregionale tra i leader della classifica generale della corsa ciclistica. Alessandro De Marchi, classe 1986, di Buja dopo undici anni di sacrificio, allenamenti, chilometri, professionalità e passione da stasera è la nuova Maglia Rosa. Quarta tappa da Piacenza a Sestola, 187 km tutti sotto l’acqua. Pronti e via e tutto viaggia secondo copione con i fuggitivi di giornata che lungo la Via Emilia guadagnano oltre 7 minuti sul Gruppo Maglia Rosa con al suo interno tutti gli aspiranti alla vittorias finale per la conquista del Giro 2021. Poi la strada sale e scende lungo le erte dell’Appenino e  tra i fuggitivi, la diretta video fa le bizze causa il maltempo, spuntano due nostri corregionali. De Marchi navigato, vista la giornata calza a pennello, uomo della strada bujese di razza e il giovane Venchiarutti un under 23 dalle belle speranze, quasi vicino di casa del #RossodiBuja visto che risiede a Magnano in Riviera.  De Marchi arriva secondo di giornata a pochi secondi dal vincitore ma quel che conta da stasera veste il simbolo del primato quella Maglia Rosa da bambino sognata fin dai primi metri pedalati con la sua prima bicicletta. Non durerà a lungo sulle sue spalle, sono altri i favoriti alla vittoria finale ma oggi tutto il Friuli può festeggiare questo ragazzo umile e mai banale, abituato al sudore e allo sforzo come il ciclismo insegna. Braf e vonde. 

OMAR COSTANTINI

FERMO IMMAGNINE RICAVATO  DALLA DIRETTA RAI