GORIZIA E PROCIDA SI INCONTRANO PER COINVOLGERE LE NUOVE GENERAZIONI NELL’OTTICA DELLA CAPITALE EUROPA E ITALIANA DELLA CULTURA

Il tema dell’incontro è stato importante in considerazione che il titolo ottenuto congiuntamente da Nova Gorica e Gorizia quali capitali europee della cultura per il 2025 e quello ottenuto da Procida come capitale italiana della cultura per il 2022 può essere un prezioso percorso esperienziale, storico e culturale per le nuove generazioni.
Al meeting online hanno partecipato il Sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna e l’Assessore alla Cultura ed allo Sviluppo Turistico, Fabrizio Oreti mentre per l’amministrazione di Procida era presente il Sindaco, Dino Ambrosino.
Un Evento organizzato dal Liceo Statale di Ischia, dalla Dirigente Assunta Barbieri con il supporto della Sezione di Ischia dell’Unione Nazionale Sottufficiali Italiani rappresentato da Vito Impagliazzo. All’incontro erano presenti anche 7 Istituti tra cui diversi campani, torinesi ed uno di Venezia.
Un gemellaggio simbolico che ha avuto lo scopo di mettere  in contatto due comunità all’insegna della cultura. Un elemento che, tra i vari scopi, avrà anche quello di veder coinvolte le scuole e far iniziare a collaborare i rispettivi territori interessati.
Parlare oggi di next generation è quanto mai attuale ed è una mission internazionale che ha anche una declinazione culturale e vista l’occasione delle capitali sarà importante sfruttarla al meglio.
Durante il meeting c’è stato anche spazio per far conoscere le ricchezze storico-culturali  delle due città con l’intento, in futuro, di promuoversi vicendevolmente.
In questa ottica il Sindaco Ziberna ha evidenziato che il Comune di Gorizia ha già avviato dei contatti con il Ministero della Cultura e, pertanto, nei prossimi incontri porrà l’attenzione per creare un percorso comune tra la capitale europea e quella italiana.
Prendendo spunto dal Sindaco, l’Assessore Oreti ha proposto di creare dei tavoli tematici permanenti con Procida in modo da restare collegati e coinvolgere i territori con le rispettive scuole presenti.
In questa ottica, è stato un primo incontro che ha tracciato una strada che vedrà collaborare assieme Procida con Nova Gorica e Gorizia visto che sarebbe un modo per far conoscere la storia che ha attraverso il confine orientale con la prima e la seconda guerra mondiale, il tutto, anche per lanciare messaggi utili come spunto di riflessione a favore delle nuove generazioni.
La commistione di diversi territori equivale alla contaminazione legata alla ricchezza. L’occasione della Capitale è importante proprio perché in maniera naturale si stanno creando dei canali di collaborazione nazionale ed internazionale che saranno utili non solo nell’ottica culturale.