IL PARCO MONUMENTALE ANTONINI MASERI VIENE RESTITUITO ALLA CITTA’ DI UDINE

Il parco monumentale Antonini Maseri, uno dei giardini storici udinesi, diventa finalmente fruibile da tutta la cittadinanza grazie a un accordo tra Università – che ne è proprietaria da alcuni anni –, Comune e Fondazione Friuli. La lettera d’intenti è stata firmata da Roberto Pinton, rettore dell’ateneo friulano, Pietro Fontanini, sindaco del Comune di Udine e Giuseppe Morandini, presidente della Fondazione Friuli mercoledì 27 ottobre a palazzo Maseri, sede dell’università. Questa intesa tra soggetti tra loro diversi rappresenta un virtuoso esempio all’interno di uno sviluppo urbano condiviso e nell’interesse della collettività. L’Università di Udine si impegna a concedere il parco in comodato al Comune, per una durata trentennale. Palazzo D’Aronco, in qualità di futuro comodatario, provvederà alla manutenzione e a garantire la sua apertura e chiusura al pubblico. La Fondazione Friuli si impegna invece a realizzare, sul lato di via Gemona, un attraversamento pedonale che permetterà di collegare piazza Primo Maggio al centro storico. L’area verde, di 3mila metri quadrati, sarà così accessibile ai cittadini e ai turisti. Il programma di valorizzazione del Parco Monumentale intende restituirlo al suo disegno originale sia nella morfologia sia nella sua componente arborea, nel tempo compromessa da essenze non coerenti che ne penalizzano la lettura storica.

omar
info@friulitv.net