“INNOVATION PLATFORM ARREDO IMBOTTITO” presso la Fondazione Casa dell’Immacolata di Don Emilio De Roja

E’ la prima piattaforma in Italia dedicata alla formazione e all’addestramento del settore Imbottito. Inaugurata il 3 novembre a Udine presso la Casa dell’Immacolata di Don Emilio de Roja, nel quartiere San Domenico, “Innovation Platform Arredo Imbottito” rappresenta un ulteriore passo avanti del settore Arredo del Fvg dopo l’avvio, un anno fa, della “Innovation Platform” di Brugnera. 

L’operazione, coordinata dal Cluster Arredo e fortemente voluta dalla Fondazione Casa Immacolata, con il sostegno della Fondazione Friuli e della Scuola centrale Formazione, è stata richiesta e appoggiata dal sistema economico territoriale e dalle imprese co-fondatrici (Calligaris, Cividina, Fornasarig, Frag, Gervasoni, Montbel, Moroso, Tonon), che hanno trovato nella Casa dell’Immacolata il partner perfetto con il quale intraprendere questo percorso. Obiettivo: formare inoccupati e disoccupati, e chiunque desideri riqualificarsi avvicinandosi al mondo dell’imbottito, un settore che, vantando il forte valore aggiunto nella manualità, pur dare grosse soddisfazioni. Un’azione di rigenerazione urbana a Udine, nel quartiere di San Domenico, che rientra nell’ottica, quindi, anche dell’integrazione e della valorizzazione dell’identità della struttura ospitante. 

Alla cerimonia di giovedì, moderata dal direttore del Cluster Arredo Carlo Piemonte, dopo i saluti dell’assessore comunale di Udine, Giulia Manzan, sono intervenuti Vittorino Boem, presidente Fondazione Casa dell’Immacolata, Giuseppe Morandini, presidente della Fondazione Friuli, Arduino Salatin, presidente della Scuola Centrale Formazione, Matteo Tonon, presidente del Cluster Legno Arredo Casa FVG, Alessia Rosolen, assessore regionale Lavoro, Formazione, Istruzione, Ricerca, Università e Famiglia. In chiusura, il rito di benedizione del laboratorio – dotato di innovativi macchinari per il cucito di imbottiti – di S.E. Mons. Andrea Bruno Mazzocato, taglio del nastro e visita alla Innovation Platform Arredo Imbottito.  

In memoria dell’enorme lavoro svolto 70 anni fa da Don Roja, Boem ha ripercorso l’evoluzione della struttura, che ospitava ragazzi di periferia con situazioni complicate. “Sin da subito è stato, questo, un luogo di formazione, in cui si offrivano strumenti per riscattarsi imparando un mestiere. la Casa dell’immacolata ha fortemente creduto e investito in questo progetto, da sviluppare in sinergia con il Cluster, per offrire un futuro sia agli ospiti sia a chi vorrà intraprendere un nuovo percorso lavorativo”. “Qui si fa una formazione strettamente indirizzata che contrasta la dispersione di risorse verso sbocchi senza futuro – ha commentato Morandini –. La società chiede normalità, quindi lavoro e inclusione. Complimenti a chi reso possibile questo progetto, da noi deliberato a fine marzo ed inaugurato già ai primi novembre”. “Ci si è fatti portatori delle esigenze delle nostre imprese dell’arredo, soprattutto del Distretto della sedia – ha specificato Tonon -. I tappezzieri sono figure molto ricercate e, grazie al supporto della Regione FVG e ai tanti attori che ci stanno accompagnando in questo percorso formativo (virtuoso ma da completare), cercheremo di “consegnare” alle aziende, alle fondazioni, alla società civile un sistema definito”. 

“Questo è un esempio di come la Regione sia impegnata a costruire comunità e dare senso ad un percorso di qualità del nostro territorio in ambito formativo – ha dichiarato l’assessore Rosolen -. La sfida che il Friuli Venezia Giulia deve vincere col resto del mondo non può prescindere dal fare bene ciò che sappiamo fare già. Il Cluster del Legno Arredo lo sta dimostrando colmando l’impoverimento accumulato in questi anni nella specializzazione del personale di settore; il nuovo centro a Udine è uno degli snodi di questo progetto”. In chiusura Mazzocato ha definito la Fondazione di San Domenico “una casa che accoglie, integra, crea sinergie”. 

oznorHB

cof

rhdr

Redazione
info@friulitv.net