INTERVENTO DI DIEGO BERNARDIS PRESIDENTE V COMMISSIONE CONSIGLIO REGIONALE_CONSIGLIERE REGIONALE LEGA FVG

“È stato un importantissimo appuntamento, necessario affinché vi fosse un approfondito confronto tra i componenti della V Commissione e il presidente dell’Osservatorio regionale antimafia”. Lo rimarca in una nota il consigliere regionale Diego Bernardis (Lega), presidente della V Commissione, riferendosi all’audizione del presidente dell’Osservatorio, Michele Penta, in merito all’attività svolta nel 2020. “È fondamentale – continua l’esponente del Carroccio – mantenere alta la guardia per evitare che le ingenti iniezioni di liquidità, in arrivo per la fase di ricostruzione post pandemia, possano divenire oggetto di interesse da parte della criminalità e di chi persegue finalità illecite”. “Solo attraverso il confronto – prosegue Bernardis – potremo migliorare le attività e l’incisività di tutte le parti coinvolte con l’obiettivo di affermare la cultura della legalità e di garantire le migliori strategie di difesa per cittadini, imprese e istituzioni”. In riferimento all’esame della proposta di legge 138 “Disposizioni per la riabilitazione storica, attraverso la restituzione dell’onore dei soldati nati o caduti nel territorio dell’attuale Regione Friuli Venezia Giulia, appartenenti alle Forze armate italiane e condannati alla fucilazione dai tribunali militari di guerra nel corso della Prima guerra mondiale”, Bernardis esprime infine la sua “piena condivisione per una norma
che si impegna a costruire una memoria collettiva e a coltivare un diffuso senso di responsabilità per eventi che hanno tragicamente segnato anche la nostra storia regionale”.