MONFALCONE. POLIZIA LOCALE RINTRACCIA DUE IRREGOLARI

Sono stati fermati due cittadini clandestini di nazionalità afgana da parte della Polizia Municipale, su segnalazione del personale un’azienda monfalconese.

“L’attività della polizia locale è sempre attenta alla sicurezza dei cittadini e alla sorveglianza del territorio. In un Comune complesso come il nostro la Polizia municipale è chiamata a compiti più sottili rispetto all’ordinarietà”. “Anche i cittadini sono collaborativi e qualora individuano situazioni sospette le segnalano con tempestività”. Un lavoro di osservazione e cambiamento allargato che sta portando ad una situazione visibilmente migliorativa”, ha dichiarato il sindaco Anna Cisint.

La presenza dei due presunti cittadini irregolari è stata segnalata da un’impresa della zona industriale di Monfalcone. A seguito della chiamata, la Polizia Locale è intervenuta in via delle Risorgive ed ha fermato un ventenne e un minorenne di nazionalità afgana.

Secondo le testimonianze del personale dell’impresa i due giovani sarebbero scesi furtivamente da sotto un autocarro di nazionalità polacca.

Dopo aver effettuato il tampone per la rilevazione del covid, i due clandestini sono stati foto segnalati, denunciati alla Procura della Repubblica per l’ingresso irregolare e assegnati a due strutture, uno a Opicina e uno a Gradisca d’Isonzo.

Dalle prime indagini sembra che i giovani afgani siano giunti in Italia agganciandosi durante la notte alla parte inferiore di un autocarro in Slovenia, raggiungendo così Monfalcone.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.