Monfalcone: Sono iniziati i lavori di riqualificazione di Casa Mazzoli, uno degli edifici storici di Monfalcone e a lungo lasciato abbandonato

Sono iniziati i lavori di riqualificazione di Casa Mazzoli, uno degli edifici storici di Monfalcone e a lungo lasciato abbandonato.

Dopo decenni in cui il palazzo di via Don Bosco era stato lasciato in una condizione di degrado sono partiti i lavori di ristrutturazione che vedranno la creazione di 14 nuovi alloggi nel centro di Monfalcone. Gli appartamenti saranno adibiti ad ospitare famiglie giovani e più anziane in un progetto di condivisione sociale, in cui le persone anziane possono ricevere un sostegno e un aiuto dalle famiglie vicine.

La palazzina che verrà adibita a coabitazioni ha dovuto subire già diverse opere di disinfestazione a causa degli animali che avevano invaso la struttura. Ora sono partiti i lavori di ristrutturazione veri e propri che vedranno l’investimento di 2 milioni e 600 mila euro per la riqualificazione dell’intero edificio, di cui 1 milione e 600 mila derivano dal finanziamento regionale che il Comune ha ricevuto nei due anni precedenti. I lavori dureranno all’incirca un anno, nella speranza che possano concludersi con anticipo, si augura il Sindaco Anna Maria Cisint che ha effettuato il sopralluogo ad avvio cantiere.  “Questo intervento mira a restituire dignità a questa parte del centro cittadino che per anni è stata dimenticata, ma che rappresenta un’opportunità di valore per i cittadini monfalconesi. Infatti, essendo Monfalcone un territorio ad alta tensione abitativa, grazie a quest’opera, si potrà dare una risposta agli abitanti che sono alla ricerca di un domicilio”, ha commentato il Sindaco.

“Dopo anni in cui questo immobile era in disuso e abbandonato siamo orgogliosi di poter dire che a breve Casa Mazzoli sarà nuovamente abitabile. Grazie al nostro lavoro per cercare i fondi da destinare a questa riqualificazione e all’impegno di coloro che hanno collaborato per questo intervento a breve potremo restituire la dignità che merita a questo bellissimo edificio” ha commentato il Sindaco Anna Maria Cisint