NOVITA’ APPLE, POTENZIALI ACCUSE PER VIOLAZIONE DELLA PRIVACY

La società Apple ha annunciato un nuovo sistema che sarà utilizzato per individuare la presenza di materiale pedopornografico sui dispositivi dei clienti statunitensi.
Alcuni critici hanno avvertito che potrebbe essere un portale per spiare dati personali e più di 5.000 persone e organizzazioni hanno firmato una lettera aperta contro la tecnologia.
la Apple ha risposto dicendo che il loro sistema di prevenzione CSAM (Child Sexual Abuse Material), non scannerizzerà tutte le foto presenti sul dispositivo elettronico ma solo quelle condivise su iCloud.
Il sistema cercherà delle corrispondenze, in modo sicuro , sulla base di un database di immagini fornite dalle organizzazioni per la sicurezza dei bambini.
Apple ha anche fornito informazioni su una nuova funzionalità che avviserà i bambini e i loro genitori che utilizzano account familiari collegati, quando vengono inviate o ricevute foto sessualmente esplicite.
La società afferma che le sue due nuove funzionalità non utilizzano la stessa tecnologia e afferma che non avrà mai accesso a comunicazioni private degli utenti.
Whatsapp invece si tira indietro.
Essendo un’app principale per lo scambio di foto dei propri figli, il CEO di whatsapp Will Cathcart, commenta così su Twitter :
“Ho letto le informazioni pubblicate ieri da Apple e sono preoccupato. Penso che questo sia l’approccio sbagliato e una battuta d’arresto per la privacy delle persone in tutto il mondo. La gente ha chiesto se adotteremo questo sistema per WhatsApp. La risposta è no“.

Articolo in collaborazione con: http://www.HorizonInformatica.com

Facebook :

https://www.facebook.com/horizoninformaticapn 

https://www.facebook.com/FriuliTv/

marketing
marketing@friulitv.net