NUOVA VIABILITÀ A SANTO STEFANO UDINESE

Questo spazio informativo vi è offerto da

 

“Ci sono delle scelte non semplici che lo sviluppo del territorio impone e che per essere assunte richiedono amministratori responsabili, capaci di guardare all’interesse generale e non alla contabilità elettorale del giorno dopo. Una riflessione che bene si associa alla storia dell’opera stradale che inauguriamo oggi, realizzata grazie alle compensazioni economiche derivanti dalla costruzione di un’infrastruttura energetica vitale per lo sviluppo del territorio”.

Lo ha detto oggi il vicegovernatore Riccardo Riccardi, intervenendo nel corso della cerimonia di inaugurazione della nuova arteria stradale nella frazione di Santo Stefano Udinese nel Comune di Santa Maria la Longa. All’evento hanno presenziato, tra gli altri, il presidente di Friuli Venezia Giulia Strade, Raffaele Fantelli, e il sindaco di Santa Maria la Longa, Fabio Pettenà.

Dopo aver portato i saluti del governatore Massimiliano Fedriga e dell’assessore alle Infrastrutture Graziano Pizzimenti, Riccardi, rivolgendosi ai “giovani rappresentanti” dell’Amministrazione comunale di Santa Maria la Longa, si è complimentato per la realizzazione del nuovo collegamento stradale “che è stata portata avanti in maniera partecipativa con la cittadinanza, condividendo il progetto e il percorso dei lavori”.

“Un’opera – ha detto ancora Riccardi – che migliora la viabilità dell’abitato, conferendo una più alta qualità della vita alle persone e maggiori opportunità di sviluppo per il tessuto economico del territorio”.

Nel dettaglio, la nuova arteria permette di superare le criticità derivanti da una strettoia a lato della chiesa della frazione. Sono inoltre state realizzate due rotatorie all’interno di una viabilità creata da zero. Il costo complessivo dell’opera ammonta a circa 360mila euro.