Por Fesr: Zilli, con Vas focus su effetti ambientali politiche Regione

“L’avvio del procedimento di Valutazione ambientale strategica (Vas) del Fesr 2021-2027 è un presupposto importante per l’avvio del Programma operativo regionale. Si tratta di un processo in grado di valutare al meglio i possibili effetti ambientali delle politiche realizzate nell’ambito del Fondo europeo di sviluppo regionale”.
Lo afferma l’assessore alle Finanze, Barbara Zilli, commentando la delibera della Giunta che segna l’inizio della Vas del Programma operativo regionale Fesr 2021-2027 nell’ambito dell’Obiettivo “Investimenti a favore dell’occupazione e della crescita” della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.
“La Valutazione ambientale strategica – spiega Zilli – ci consente di intervenire a monte in merito alle scelte da fare, orientando i nostri piani e programmi verso una maggiore sostenibilità in maniera da garantire un elevato livello di protezione dell’ambiente”.
“La procedura Vas del Por Fesr comprenderà anche la valutazione di incidenza al fine di accertare – aggiunge l’assessore – se il programma avrà un impatto significativo sui Siti di Importanza Comunitari (Sic), sulle Zone Speciali di Conservazione e sulle Zone di Protezione Speciale (Zps)”.
La delibera approvata dalla Giunta, che consente l’avvio della prima fase della procedura di Vas, è frutto di una puntuale azione di concertazione tra la Direzione centrale finanze, nella quale rientra l’Autorità di gestione del Por Fesr, e la Direzione centrale difesa dell’ambiente, energia e sviluppo sostenibile che contempla al suo interno l’Autorità ambientale e il Servizio valutazioni ambientali.
“Ricordiamo che il Fesr è uno dei principali strumenti finanziari della politica di coesione dell’Unione europea. Il suo obiettivo – conclude Zilli – è quello di appianare le disparità esistenti tra i diversi livelli di sviluppo delle regioni europee, migliorando, anche da un punto di vista ambientale, il tenore di vita dei cittadini”.

omar
info@friulitv.net