PORDENONE Due cittadini albanesi sottoposti a fermo di polizia per furto in abitazione e ricettazione.

Nella nottata di domenica 30 ottobre, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorsi Pubblico “Squadra Volante”  e della locale Squadra Mobile, sottoponevano a fermo di P.G. per il reato di furto aggravato e ricettazione in concorso C.  K.  25enne e K. M, 27enne, entrambi cittadini albanesi, trovati in possesso di refurtiva compendio di furti in abitazione consumati nella città di Pordenone.

Tale risultato è stato possibile grazie ad un’intesa e mirata attività di indagine volta alla prevenzione e repressione ai furti in abitazione occorsi nei giorni scorsi in quartieri centrali del capoluogo, attuando specifici controlli alle attività ricettive ove alloggiavano  regolarmente, cittadini extracomunitari e, proprio in un noto B&B della città è stata focalizzata l’attività di indagine da dove emergeva dai registri la presenza di cittadini albanesi.

In tale contesto i poliziotti della “Squadra Volante” intervenuti al controllo rinvenivano all’interno di una camera occupata dai due cittadini albanesi  numerosi articoli di abbigliamento e di pelletteria, le cui caratteristiche evidenziavano da subito la provenienza furtiva.

I soggetti pertanto venivano sottoposti al fermo di indiziato di delitto essendo rinvenuti a carico dei medesimi numerosi elementi di responsabilità nei reati di furto aggravato e ricettazione.

Su disposizione della locale Procura della Repubblica, che ha indirizzato l’attività d’indagine, i soggetti venivano in seguito  associati presso la Casa Circondariale di Udine, a disposizione del Pubblico Ministero procedente.

Si avvisano i cittadini che hanno subito furto in abitazione che possono recarsi presso gli Uffici di questa Questura di Pordenone, con a seguito la denuncia di furto, per la restituzione della refurtiva. 

Redazione
info@friulitv.net