Presentazione alla cittadinanza di Buttrio “TINI e MULINI”

Ogni crisi può rappresentare un’occasione di rinascita, di evoluzione. Passato il periodo più nero della pandemia, è ora di cogliere le opportunità che si stanno aprendo per le comunità locali: finanziamenti importanti, progetti, condivisione di percorsi.

 

In questa ottica nasce “Tini e mulini”, un innovativo processo partecipativo promosso dalla Comunità del Friuli Orientale – con il supporto di Cramars e Cristian Sedran Consulente – per sviluppare strategie intercomunali di sviluppo sostenibile facendo leva su fondi europei, nazionali, regionali. In pratica i cittadini dei comuni di Buttrio, Remanzacco e Moimacco potranno contribuire, con le proprie idee, per definire una strategia comunale da qui al 2030. “Si tratta di un impegno breve, con partecipazione in modalità online, circoscritto nel tempo – assicura l’assessore Tiziano Venturini -. L’appello a rispondere a questa chiamata è rivolto a tutti, soprattutto ai giovani: è un’occasione unica”. Il progetto di animazione locale verrà presentato alla cittadinanza di Buttrio martedì 15 novembre alle 20.30, nella sala Europa in Municipio.

 

Il lavoro collettivo coinvolgerà tra novembre e dicembre i cittadini di Buttrio, Remanzacco e Moimacco in un percorso di discussione e stimolo sul futuro in cui si immaginerà la propria vita lavorativa, impegnandosi a realizzarla. Si delineerà in quattro tavoli tematici: “Vivere il paese: socialità e benessere per tutti”; “Lavoro e Attività Produttive”; “Giovani e identità”; “Turismo, Cultura e Patrimonio diffuso”. Ogni tavolo proporrà quattro incontri online in cui tutti potranno proporre le proprie idee tramite la piattaforma Mosaic, piattaforma che aiuta a definire idee e a convertirle in soluzioni orientando le amministrazioni comunali sugli investimenti a cui dare priorità. Al termine degli incontri ogni gruppo di lavoro porterà proposte tangibili da inserire nella strategia intercomunale. L’esito finale degli incontri verrà restituito alla popolazione in un incontro previsto per gennaio 2023.

 

“Il post pandemia registra ancora una certa difficoltà a farci coinvolgere nella vita di comunità – afferma Venturini -. Tini e Mulini, che utilizza una metodologia di lavoro già collaudata in Carnia e nel pordenonese, sempre dalla cooperativa Cramars, è una occasione di ascolto e condivisione irripetibile, di cui vi sarà un riscontro immediato: si vedranno infatti i risultati nei bandi del PNRR”.

 

Redazione
info@friulitv.net