ROJC. IMPEGNO PER LA MINORANZA ITALIANA IN CROAZIA E SLOVENIA

“Occorre un impegno supplementare affinché sugli italiani in Slovenia e in Croazia l’attenzione delle Istituzioni sia all’altezza del ruolo ricoperto dall’unica nostra minoranza autoctona oggi all’estero: i tempi complessi e le priorità dettate dalla pandemia non facciano dimenticare una comunità dalla lunghissima storia e con grandi potenzialità ancora da esprimere”. Lo ha detto oggi a Roma la senatrice Tatjana Rojc (Pd) incontrando i vertici dell’Unione Italiana, la principale associazione rappresentativa della Comunità nazionale italiana in Croazia e Slovenia.
Il presidente dell’Unione Italiana Maurizio Tremul, il presidente e il vicepresidente della Giunta esecutiva dell’UI Marin Corva e Marko Gregori, hanno esposto, ha aggiunto Rojc “le difficoltà contingenti dovute alla pandemia, ma anche questioni aperte da tempo, tra cui la scuola e l’aggiornamento dei docenti, la preoccupazione per il futuro di una comunità ancora divisa dal confine tra la Slovenia e la Croazia”.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.