SCUOLA: OBBLIGO VACCINAZIONE, QUESTIONE DI CUI SI DEVE FARE CARICO LA POLITICA

“Oltre l’80% del personale della scuola in Friuli Venezia Giulia si è già vaccinato”. Lo afferma il segretario regionale della UIL Scuola Ugo Previti intervenendo sulla querelle dell’obbligo vaccina, e che anima il dibattito degli ultimi giorni. “Per la UIL SCUOLA – aggiunge Previti ricordando la posizione di tutta la UIL Scuola italiana -, lasciare la lotta alla pandemia ad una sola misura, rappresenta un limite che deve essere superato attraverso la messa a fuoco di un’autentica strategia con più punti di attacco. Quanto alla vaccinazione obbligatoria per il personale scolastico, questo è un compito di cui deve farsi carico la politica assumendosi anche le responsabilità conseguenziali. Per operare in questa direzione, serve una legge che stabilisca un obbligo giuridico e non quello morale e civico che attiene alle libertà individuali. Sarebbe profondamente sbagliato colpevolizzare il personale su situazioni di carattere generale. Solo una norma ben scritta può stabilire regole e obblighi”.