SOCCORSO ALPINO AL LAVORO IN CARNIA

Perde l’orientamento a Forni di Sopra – cade lungo il sentiero in Val Pesarina: soccorse due donne

 

Due interventi di soccorso hanno interessato tra la tarda mattinata e il primo pomeriggio le squadre di Forni di Sopra e Forni Avoltri

 

Forni di Sopra (Ud)

Tra le 12.15 e le 15 la stazione di Forni di Sopra ha operato in una zona a est del paese denominata “La Val”, a quota 1200 metri per cercare una signora del posto del 1956 che aveva perso l’orientamento. A chiamare i soccorsi è stato il marito il quale aveva ricevuto una chiamata verso le 11.30 in cui la consorte gli riferiva di aver perso la traccia di sentiero e che avrebbe continuato a cercarla ritardando per il pranzo. Con una seconda telefonata la donna diceva di essersi smarrita. La signora non era sempre raggiungibile per la scarsa copertura telefonica e si è dovuto attendere di poterla ricontattare per circoscrivere la zona in cui cercarla: quando è stato possibile agganciare la rete e individuare l’area di riferimento i soccorritori sono potuti partire dividendosi in tre squadre con sei tecnici del Soccorso alpino, una Unità cinofila e con la partecipazione dei soccorritori della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco volontari del posto. La signora è stata individuata grazie ai richiami a voce, era spaesata e agitata ma non presentava problemi di tipo sanitario. I tecnici hanno potuto riaccompagnarla a piedi a valle senza difficoltà di sorta.

 

Pesariis(Ud)

Il secondo intervento si è svolto quasi contestualmente in Val Pesarina, lungo il sentiero Cai che scende dal Rifugio De Gasperi tra i 1500 e i 1600 metri. Qui una signora del 1957 di Tricesimo è caduta procurandosi una probabile lussazione alla spalla. Sul posto la #Sores ha inviato l’elisoccorso sanitario regionale Elifriulia e anche le squadre di terra della stazione di Forni Avoltri, in tutto otto tecnici che sono saliti a piedi lungo il sentiero giungendo sul posto quasi contestualmente all’elicottero. La donna, molto dolorante, è stata stabilizzata dall’equipe sanitaria dell’elisoccorso e sistemata nel sacco a depressione. I tecnici presenti sul posto l’hanno trasportata in un punto più adatto al recupero con il verricello, spostandola di qualche decina di metri. Una volta portata a valle la signora è stata consegnata all’ambulanza e portata all’ospedale di Tolmezzo.