SPETTACOLI. MATERNAL SABATO 15 MAGGIO AL VISIONARIO DI UDINE

Lu e Fati sono madri adolescenti che vivono in una casa famiglia religiosa di Buenos Aires. Suor Paola è appena arrivata dall’Italia per prendere i voti perpetui. Tre donne diverse che influenzeranno reciprocamente le proprie vite e il proprio rapporto con la maternità. Unico film italiano presentato in concorso al festival di Locarno del 2019, arriva in sala MATERNAL, primo lungometraggio di finzione della documentarista Maura Delpero. Nata nel 1975 a Bolzano, Delpero si è formata in drammaturgia a Buenos Aires, dopo aver studiato a Bologna e all’Università Paris IV La Sorbona. Per Maternal ha scelto un soggetto liberamente ispirato alla sua esperienza di lavoro di quattro anni in un hogar argentino, una casa di accoglienza per madri adolescenti gestita da religiose. Sarà proprio lei a presentare il film al pubblico del Visionario, sabato 15 maggio alle ore 19.00. «Per tanto tempo ho lavorato a Buenos Aires in un istituto religioso italiano per madri adolescenti. Non mi sono fermata sulla soglia a spiare dai corridoi, sono entrata nelle loro stanze, le ho ascoltate e osservate, ho condiviso le loro inquietudini, ci siamo conosciute. […] Da questa posizione interna, personale ed emotiva ho iniziato a scrivere un film sulla loro singolare storia di giovani donne. Quando mi sono avvicinata di più al mondo delle religiose che le seguono, ho sentito che stavo vivendo un’esperienza complessa e unica: la maternità adolescente non era l’unico paradosso con cui mi stavo confrontando. Una sedicenne incinta impressiona lo sguardo. Un viso di bambina che allatta porta con sé una contraddizione commovente. Ciò nonostante, è stata l’immagine epifanica di una giovane suora che cullava uno dei loro figli che ha messo in moto il film: in quel momento ho realizzato tutta la potenza del cortocircuito emotivo di un mondo femminile chiuso, paradossale e affascinante in cui la maternità precoce delle ragazze convive con quella assente delle religiose. La scrittura ha seguito il desiderio di evocare la complessità e le contraddizioni di questo universo singolare.» La proiezione del film sarà in lingua originale spagnola con sottotitoli italiani. La prevendita dei biglietti è attiva online e presso la cassa del cinema Visionario. Per maggiori informazioni consultare il sito www.visionario.movie oppure facebook.com/VisionarioUdine. Ricordiamo che per la visione dei film è obbligatoria la mascherina (chirurgica o ffp2).

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.