UDINE AL TERZO POSTO IN ITALIA NELLA CLASSIFICA CENSIS DEGLI ATENEI DI MEDIA DIMENSIONE

 L’Università di Udine è al terzo posto in Italia, rispetto al sesto dello scorso anno, nella classifica Censis 2021 dei 16 atenei di media dimensione statali, quelli cioè da 10 a 20 mila studenti. La graduatoria annuale, giunta alla ventesima edizione, analizza tutte le università, pubbliche e private, per fornire una guida ai futuri iscritti. L’Ateneo friulano ritorna così sul podio con una media generale di 92,8 punti, a pari merito con Sassari e dopo Trento (97,3) e Siena (94). Fra i sei indicatori valutati, spicca il primo posto di Comunicazione e servizi digitali, passato da 89 a 107 punti. In crescita i punteggi anche di altri due parametri: i Servizi, passati da 88 a 89 punti, terzo posto rispetto al quarto del 2020, e l’Internazionalizzazione, da 82 a 83 punti, ottavo posto confermato. Migliora anche l’Occupabilità, quarta rispetto al quinto posto dell’anno scorso, mantenendo lo stesso punteggio, 102. In calo l’indicatore Borse e contributi, che ha 83 punti rispetto ai 91 di 12 mesi fa, passato all’ottavo posto rispetto al quinto del 2020. Sul piano della valutazione della didattica sono confermati i positivi risultati della passata edizione. Il rettore Roberto Pinton esprime «grande soddisfazione» per il terzo posto, «un risultato lusinghiero – commenta – frutto del lavoro di squadra di tutta la nostra comunità universitaria, che ci fa ben sperare per il futuro, anche perché raggiunto dopo un anno molto difficile a causa della pandemia».

PUBBLICITA’