UDINE. RIQUALIFICAZIONE CASERMA OSOPPO

I lavori relativi al complesso dell’ex Caserma Osoppo rientrano nel Progetto “Experimental City” che prevede un programma straordinario di riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia.

L’intervento comprende opere di demolizione, bonifica e messa in sicurezza di alcuni fabbricati situati all’interno dell’area destinati al ricovero degli automezzi e carri armati, cucine e deposito di olii. Tali edifici si sviluppano su un unico livello, con altezze differenti a seconda della loro destinazione, e sono costruiti in calcestruzzo o mattoni pieni con solai in latero-cemento, tranne alcune strutture di ricovero mezzi, poste a est dell’area, che sono costituite da acciaio con coperture in lamiera. Le coperture costituite da pannelli in amianto, così come le tubazioni degli impianti termici isolate con lo stesso materiale, sono stati oggetto di bonifica. Nel sottosuolo sono presenti le varie cisterne di alimentazione degli impianti (gasolio) e dell’area di rifornimento mezzi (gasolio e benzina).

L’intervento di demolizione è stato preceduto dal taglio della vegetazione infestante che nel tempo ha invaso gran parte dell’area, soprattutto lungo le aree esterne dei fabbricati.

L’ultima fase di intervento riguarda la messa in sicurezza degli edifici che verranno mantenuti ma che saranno oggetto di ristrutturazione in un secondo tempo.

L’area dell’ex Caserma Osoppo ha un’estensione di circa 11 ettari, i fabbricati da demolire hanno una cubatura complessiva (vuoto x pieno) di circa 64.900 mc, mentre le strutture in acciaio da rimuovere hanno un peso complessivo di circa 70.600 kg.

Al fine di ridurre al minimo l’impatto sul quartiere, gli interventi di bonifica e di demolizione sono stati organizzati per fasi, mediante una sottodivisione delle aree di intervento, ed effettuati nelle ore meno impattanti.

I lavori sono svolti dall’Impresa Vitali Spa con sede a Peschiera Borromeo (MI) per un costo totale di euro 1.135.000,00 e hanno una durata prevista di 180 giornate a partire da luglio 2020.

Redazione
info@friulitv.net